Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Au/Tour de Rossini II: Rossini appassionato intenditore di pianoforti

Visite Guidate

Au/Tour de Rossini II: Rossini appassionato intenditore di pianoforti

Au/Tour de Rossini II
Rossini appassionato intenditore di pianoforti
il Pleyel "di Rossini" 10966 del 1844: caratteri organologici e restauro

incontro e visita guidata con Flavio Ponzi (pianista e restauratore)

Il pianoforte Pleyel 10966 del Museo della Musica è uno strumento di grande valore storico e organologico.
Il particolare ruolo di Rossini nei confronti del marchio Pleyel ne fece un consulente d’eccezione, la sua predilezione per la tipologia Pleyel – condivisa anche da Chopin – orientò l’evoluzione del gusto e dell’estetica di questo marchio pianistico.
Questo strumento è stato sottoposto a un restauro filologico-scientifico, in dialogo con prestigiose esperienze italiane ed europee.
L’uso concertistico dei pianoforti storici dell’Ottocento pone prospettive e problemi assai diversi dalla semplice conservazione e fruizione “visiva” degli strumenti, richiedendo condizioni estreme di efficienza e di rendimento fonico, nel rigoroso rispetto dei caratteri timbrico-estetici originali e nella tutela di tali strumenti come preziose fonti storiche.
Saranno presentati gli aspetti salienti del restauro timbrico, soffermandosi sulla fisionomia organologica ed estetica dello strumento, anche in rapporto al contesto storico e al gusto pianistico di Rossini.

Flavio Ponzi, pianista (diplomato al Conservatorio Martini di Bologna), si è dedicato alla ricerca organologica e al restauro di pianoforti del periodo romantico. Ha orientato il metodo di intervento su basi scientifiche e storico-estetiche, introducendo significative innovazioni (http://www.antique-romanticpianos.com/). Specialista in particolare delle tipologie storiche Pleyel, Erard, Steinway e viennesi, ha realizzato il restauro, fra gli altri, del raro fortepiano da concerto Clementi (Londra 1810–15) del Conservatorio Santa Cecilia di Roma (2002). Fa parte della sua collezione il Pleyel 11695 (1845), su cui ha inciso per la Dynamic il CD “Rossini on Rossini’s Pleyel”. Per i Works of Gioachino Rossini – Università di Chicago, diretti dal compianto Philip Gossett fino al 2017 – ha curato l’edizione critica Last Piano Music, in preparazione per le edizioni della Bärenreiter.

L'evento fa parte della rassegna L'inquilino di Strada Maggiore e di Piazza Rossini il maestro a Bologna nel 150° dalla scomparsa
a cura del Conservatorio di musica G.B. Martini
in collaborazione con - in ordine alfabetico - Accademia di Belle arti, Accademia Filarmonica, Alma Mater, Archiginnasio, Basilica di S. Petronio, Bologna Festival, Cappella dei Servi, Cineteca di Bologna, Collegium Musicum, Comune di Bologna, Comune di Castenaso, Conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro, Gruppo vocale H. Schütz, Istituto di Cultura italiana (Parigi), Museo Civico del Risorgimento, Museo internazionale e Biblioteca della Musica, Musica Insieme, Orchestra Filarmonica di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Il Saggiatore musicale, Succede solo a Bologna, Teatro Comunale di Bologna, Teatro “Rossini” di Lugo.

Quando

10 Marzo 2018
ore 17

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel. 051 2757711
fax 051 2757728
email

incluso nel biglietto del Museo

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [http://bit.ly/2EUQKGe]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18).

Rassegna

#wunderkammer 2018 - il museo delle meraviglie

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna