Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Sopra il basso

Musica

Sopra il basso

Insolita la musica che non ti aspetti

Sopra il basso
alle origini del basso continuo

presentazione dell'edizione critica dei 48 Versetti e 25 Canzoni negli otto toni per organo di Anonimo del XVII sec. (Il Levante, 2019)
con Matteo Messori e Liuwe Tamminga (organo ad ala Ferroni)

Il musicologo e organista Matteo Messori presenta la sua ultima preziosa scoperta, avvenuta nella biblioteca del Museo della musica: l'edizione critica della raccolta anonima di quarantotto versetti e venticinque canzoni per organo negli otto toni, che costituiscono verosimilmente i più antichi partimenti oggi noti dopo i versetti contenuti ne L’Organo Suonarino di Adriano Banchieri.
Questi fondamentali brani sono contenuti in un manoscritto che costituisce la quarta sezione di uno dei codici miscellanei appartenuti a Padre Giovanni Battista Martini e, malgrado sia da sempre conservato nel Museo della musica (alla collocazione P. 129), sono sino ad oggi sfuggiti all’indagine degli studiosi che si dedicano a questo genere fondamentale di pratica tastieristica.
Sarà questa l'occasione per la loro prima esecuzione moderna (con la collaborazione del m° Liuwe Tamminga, organista titolare della Cappella di S. Petronio) sull'organo ad ala Ferroni, assieme ai sei versetti finora inediti in intavolatura d’organo (di cui solo due completi) che si trovano alla carta 3v. del manoscritto, attribuiti all’organista fiammingo Peeter Cornet (1570/80-1633) e in appendice al volume in edizione moderna.

Matteo Messori è un clavicembalista, organista e direttore di musica antica italiano.
Formatosi alla scuola di Clavicembalo di Sergio Vartolo, ha conseguito il diploma con il massimo dei voti e la lode sia in organo e composizione organistica (con Umberto Pineschi) che in clavicembalo, presso i Conservatori di Bologna, Mantova e Venezia. Ha studiato anche al DAMS di Bologna. Fino al 1990 ha studiato pianoforte presso il Conservatorio della sua città con Franca Fogli, allieva di Arturo Benedetti Michelangeli. Dal 1990, ha svolto attività di continuista dell'ensemble milanese "I Filomusi". Contemporaneamente ha iniziato un'intensa attività solistica che lo ha portato ad esibirsi in Europa ed in America. Nel 1998 ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale di Clavicembalo "G. Gambi" a Pesaro. Altre onorificenze gli sono state attribuite a Mantova (Medaglia Campiani) e a Venezia.
Dal 2002 al 2014 è stato docente di organo e composizione organistica, clavicembalo e tastiere storiche nonché basso continuo presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Donizetti" di Bergamo, mentre nel 2000, ha fondato l'ensemble Cappella Augustana, di cui è il direttore. Dal 2014 è professore di organo e composizione organistica presso il Conservatorio statale di musica "Niccolò Paganini" di Genova e continua ad insegnare clavicembalo a Bergamo. Nel 2002 gli è stata affidata dalla casa discografica olandese Brilliant Classics la direzione della prima incisione mondiale di tutte le opere di Heinrich Schütz, in oltre 35 CD (tuttora in fase di registrazione). Nel 2005 ha inciso la terza parte del Clavier-Übung e le Variazioni canoniche su Vom Himmel hoch da komm ich her BWV 769 di Johann Sebastian Bach. Del 2008 sono le interpretazioni de L'arte della fuga al clavicembalo e dell'Offerta musicale con Cappella Augustana. Ha tenuto corsi di perfezionamento e diretto orchestre ed ensemble in Italia e all'estero. Nel 2011 ha collaborato come cembalista con i Wiener Philharmoniker sotto la direzione di Daniel Harding.

ATTENZIONE: In conformità alle disposizioni del Presidente del Consiglio dei Ministri sul contenimento della diffusione del COVID-19 l'evento è annullato

Quando

23 Maggio 2020
ore 15

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

gratuito fino ad esaurimento posti

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [bit.ly/sopra_basso]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18.30)

Rassegna

#wunderkammer - il museo delle meraviglie 2020

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna