Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / La Biblioteca suona

  • <
  • >
Musica

La Biblioteca suona

CONCIVES 1116 - 2016 Nono centenario del Comune di Bologna

La Biblioteca suona
"visita sonata" con i musicisti

Fabrizio Longo, violino barocco
Pedro Alcacer, arciliuto e chitarra barocca

Un  viaggio musicale alla scoperta dei tesori conservati nella biblioteca del Museo della musica.


programma

Arcangelo Corelli (Fusignano, 1653 – Roma, 1713), Sonata per violino e basso in la minore: [Preludio], Allegro, [Adagio], [Allegro]
Domenico Marcheselli (xvii – xviii?), Sonata III per violino e basso: Largo, Alemanda Presto, Gavotta Presto
Bartolomeo Laurenti (Bologna, 1644 – Bologna, 1726), Sonata V per violino e basso: Introdutione Grave, Balletto Allegro, Menuet Allegro
Alessandro Piccinini (Bologna, 1566 – Bologna,1638), Toccata in sol minore, Partite sopra la Romanesca, da Intavolatura di liuto Libro Primo, Bologna 1623
Giovanni Antonio Pandolfi Mealli (Montepulciano, 1624 – Madrid, 1687?), Sonata III op IV per violino e basso, Monella Romanesca, Innsbruck 1660
Giacomo Antonio Perti (Bologna, 1661 – Bologna, 1756), Sonata II per violino e basso Grave, Balletto, Gavotta
Angelo Berardi (Sant’Agata Feltria, 1630 – Roma, 1694), Sonata VI per violino e basso, Capriccio da camera, Bologna 1670


Fabrizio Longo
, musicista e musicologo messinese, si è diplomato in violino sotto la guida di Luigi Fusconi, e laureato in lettere a Messina; ha poi studiato “violino storicamente informato” con maestri di chiara fama tra cui, in particolare, Luigi Rovighi, alla storica Accademia Filarmonica di Bologna; ha pubblicato saggi, voci, articoli ed edizioni critiche relativi alla musica del ‘Sei e ‘Settecento per Di Nicolò Libri, SMSP, Walhall, Ut Orpheus, Arcana, Ambronay e Treccani, e registrato per SMSP, Raidue, Raitre, Mediaset, MTV, Teatro di Messina, Radio Classic, Ambronay, Tactus. Vincitore di diversi concorsi nazionali, si esibisce con musicisti provenienti dai più importanti complessi di musica barocca, collabora con il dipartimento di musica antica del conservatorio G. B. Martini di Bologna e tiene corsi di violino storico presso conservatori ed università italiane.
Suona uno strumento anonimo della seconda metà del ‘700, di attribuzione cremonese e nella sua condizione originale.

Pedro Alcacer, nato a Città del Messico cresce in un ambiente artistico grazie al quale fin da giovanissimo inizia la sua formazione musicale studiando Chitarra Jazz con il Mº Francisco Lelo de la Rea e in seguito Chitarra Classica e composizione con il Mº Hector Ramos. Diplomato presso la “Escuela Nacional de Música” di Città del Messico prosegue i suoi studi specializzandosi nel repertorio rinascimentale per Liuto e Vihuela.
Nel 2006 si trasferisce a Barcellona, dove studia Liuto e Vihuela con i Maestri Xavier Diaz-Latorre e Maike Burgdorf, diplomandosi e successivamente si diploma in Liuto alla “Hochschule für Künste” di Brema sotto la guida dei Maestri Lee Santana e Joachim Held. Frequenta inoltre numerosi master-classes con interpreti di fama internazionale. Vincitore di numerosi concorsi, si è esibito in festival e rassegne concertistiche in Germania, Spagna, Italia e Messico. Attualmente è il continuista principale della “Capella de la Ciudad de México”, dell’Orchestra barocca di Abbiategrasso, del coro Cervantes di Londra.

 

Quando

11 Maggio 2016
ore 18.30

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 5,00
gratuito per i minori di 18 anni

Prenotazioni on line

da martedì 1 marzo è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) da questo link.

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida.
In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì al venerdì ore 10>16).

Rassegna

Nell'anno di ... i musicisti raccontano i musicisti 2016_1

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna