Museo Civico del Risorgimento

Museo Civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5
40125 Bologna
tel. 051 347592 (reception e biglietteria)

Direzione e uffici
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Biblioteca del Museo Civico del Risorgimento
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Certosa
Via della Certosa 18
40133 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Didattica

Parole chiave

Il Museo civico del Risorgimento testimonia la storia delle vicende occorse tra il 1796 e il 1918. Le testimonianze dell’epopea nazionale sono state integrate dagli opportuni riferimenti alla vita culturale, sociale, economica e politica. L’Età napoleonica rivive nelle preziose armi del Re di Napoli Gioacchino Murat; le cospirazioni della Restaurazione attraverso i documenti della Carboneria; gli anni cruciali del Risorgimento, tutti posti sotto il segno di Garibaldi, vengono documentati dalle armi, uniformi, bandiere, dai cimeli di Ugo Bassi e della battaglia dell’8 agosto 1848. Viene poi documentato lo sviluppo della città nei decenni post-unitari, mentre la Prima Guerra Mondiale è vista principalmente dal fronte interno: la vita della popolazione civile, la stampa e la propaganda di guerra. Il Museo del Risorgimento cura anche la valorizzazione culturale del Cimitero Monumentale della Certosa, fondato nel 1801 riutilizzando le strutture dell’antico convento certosino. Primo cimitero moderno italiano, la Certosa conserva il più vasto repertorio di scultura neoclassica in Italia, ed un repertorio unico di architetture e sculture dall'800 alla metà del '900.

La Sezione didattica e il Museo del Risorgimento, che si occupa anche della valorizzazione didattica del Cimitero Monumentale della Certosa, propone alle scuole di ogni ordine e grado offerte formative che si articolano in visite guidate (vedi pagina relativa); stage di formazione e di orientamento (per gli Istituti Superiori); collaborazione nella realizzazione di percorsi specifici; itinerari di lettura di documenti scritti; giochi didattici; percorsi per nonvedenti e ipovedenti; consulenza agli insegnanti. È possibile concordare e programmare con la Sezione didattica percorsi specifici, diversi da quelli proposti. Info: tel. 051 225583 - museorisorgimento@comune.bologna.it

 

MODALITA' DI PRENOTAZIONE

Le prenotazioni si effettuano on line: collegandosi al sito didatticabo.midaticket.it

gli utenti dovranno registrarsi seguendo le indicazioni per poter accedere ai servizi. La registrazione è semplice, rapida e assolutamente gratuita. Sarà possibile scegliere il percorso desiderato e richiedere la prenotazione. Successivamente l’utente sarà contattato secondo l’ordine di arrivo della richiesta, via e-mail o telefonicamente per definire i termini della visita e riceverà le indicazioni per l’invio della conferma definitiva. In caso di difficoltà o per informazioni è possibile contattare la segreteria didattica: edubolognamusei@comune.bologna.it

Costi: visita guidata € 60; visita animata € 60; visita con attività laboratoriali in mostra € 70; laboratorio € 70; attività in due sedi / doppia attività nella stessa sede € 120

N.B. L’eventuale disdetta dell’attività per intervenuti problemi va inviata almeno tre giorni prima dell’effettuazione della visita. Ricordiamo che la mancata osservanza di questa regola crea disservizi nell’organizzazione e impedisce ad altri di usufruire del servizio. Per ragioni organizzative e per offrire un migliore servizio al pubblico, si ricorda che è necessario prenotare tutte le visite, anche quelle effettuate senza l’ausilio del servizio didattico del museo. I gruppi-classe possono essere composti da un massimo di 30 ragazzi.

 

ATTIVITA' DIDATTICA GRATUITA SU PROGETTO

Anche per il 2017/2018 l’Istituzione Bologna Musei offre gratuitamente o a tariffe agevolate una quota di attività didattiche alle scuole del territorio che presentino un progetto di didattica legata alla valorizzazione delle collezioni dei singoli musei. Una particolare attenzione verrà riservata ai progetti che utilizzino il patrimonio culturale come mezzo di integrazione e inclusione sociale. Nella programmazione dei progetti le scuole possono avvalersi di percorsi già predisposti, ma anche concordare percorsi specifici. I progetti devono contenere le motivazioni, la descrizione e le modalità di svolgimento, specificando quali e quanti interventi si richiedono e devono essere inviati via e-mail a otello.sangiorgi@comune.bologna.it allegando la scheda di progetto.

Cliccare qui per scaricare la scheda da compilare. Le richieste dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2017; i progetti arrivati oltre tale termine saranno comunque tenuti in considerazione, limitatamente alla residua disponibilità di attività gratuite. I progetti saranno valutati dalla Direzione dell’Istituzione Bologna Musei in accordo con i Responsabili dei singoli musei.

 

0 risultati indicati sulla mappa