I s t i t u z i o n e B o l o g n a M u s e i

TRUST per l'arte contemporanea

Istituito da Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e BolognaFiere, il Trust per l’Arte Contemporanea è stato siglato con atto notarile il 23 luglio 2020. Con questo strumento, non comune nel panorama italiano, è possibile realizzare il sostegno ad attività di rilevanza sociale in maniera trasparente e indipendente da condizionamenti esterni.

Il beneficiario del Trust è il Comune di Bologna.

Il Trust per l’Arte Contemporanea costituisce e gestisce un fondo dedicato all’arte contemporanea rappresentato dalle risorse messe a disposizione dai tre disponenti, vale a dire dai soggetti che lo hanno costituito. Al Trust possono inoltre aderire ulteriori donatori che intendono impegnarsi direttamente per sostenere e valorizzare ulteriormente i suoi scopi.

Scopo del Trust è quello di contribuire al posizionamento della città di Bologna come una delle capitali del contemporaneo inteso in tutte le sue diverse espressioni rafforzando, in questo caso, il ruolo di MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna e dell'Area Arte Moderna e Contemporanea dell'Istituzione Bologna Musei.
Il presupposto è una valorizzazione del ruolo di MAMbo che permetterà una crescita dell’intero sistema del contemporaneo in cui ArteFiera costituisce un importante soggetto.

A tal fine i dispondenti hanno dato vita ad un fondo destinato alle seguenti iniziative:

> grandi mostre, che realizzino eventi espositivi di carattere internazionale e in grado di definire la linea scientifica e culturale della città, portandovi importanti artisti italiani ed internazionali, con il duplice intento di offrire al pubblico una visione sulle più importanti ricerche delle arti visive contemporanee ed esportare un'immagine della città, e del suo sistema dell'arte, all'avanguardia, valorizzando in tal modo la ricerca sull'arte italiana, sugli artisti delle nuove generazioni e sull’uso di media e tecnologie sperimentali ed innovative;

> esperienze storico-artistiche del territorio che contribuiscano alla conoscenza e contestualizzazione dei fenomeni del contemporaneo, approfondendo la nostra storia recente e gli eventi che l'hanno caratterizzata, con uno sguardo attento alle più determinanti esperienze del passato, dando giusto risalto al ruolo della città, come comunità sociale preposta a custodire la storia, rendendola visibile e comprensibile grazie ad iniziative che consistano nella realizzazione di progetti espositivi che abbiano l'obiettivo di far emergere le esperienze passate e presenti del territorio bolognese ed emiliano-romagnolo;

> residenze per artisti in quanto strumenti fondamentali per incrementare il dibattito sul nostro contesto geografico, accogliendo nuove voci ed esperienze tali da far sì che la città, e le sue voci, possano essere indagate con sguardi e linguaggi nuovi, attraverso l'avvio di progetti di residenza per artisti internazionali che diano la possibilità di risiedere per un periodo nella nostra città, pensare ad un progetto su di essa, realizzarlo con maestranze locali e mostrarlo nelle nostre sedi espositive, con l'obiettivo di collocare Bologna fra le sedi ambite per i diversi network di residenze per artisti internazionali;

> collezioni pubbliche ossia il consolidamento e la valorizzazione delle collezioni bolognesi pubbliche di opere di arte italiana dagli anni '50 ad oggi, affinché il sistema dell'arte cittadino dimostri un costante interessamento all'ampliamento e aggiornamento della propria collezione a disposizione del pubblico, valutando acquisizioni che riguardino artisti trattati da rassegne presenti e passate, artisti in grado di completare una rappresentazione esaustiva dei fenomeni artistici italiani più interessanti, artisti di riferimento per Bologna, nel contesto, o in occasione, di importanti eventi cittadini.



Altre informazioni

Sede del Trust:
via Andrea Costa 228
40134 Bologna