Museo Civico del Risorgimento

Museo Civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5
40125 Bologna
tel. 051 347592 (reception e biglietteria)

Direzione e uffici
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Biblioteca del Museo Civico del Risorgimento
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Certosa
Via della Certosa 18
40133 Bologna
tel. 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

  • Home:banner

News / CERTOSA DI BOLOGNA | CALENDARIO ESTIVO 2020 | bilancio conclusivo

Con l'avvicinarsi delle solennità di Ognissanti, domenica 1 novembre, e della Commemorazione dei Defunti, lunedì 2 novembre, si avvia verso la conclusione l'edizione 2020 della rassegna di eventi culturali Certosa di Bologna. Calendario estivo curata, come ogni anno, dal Museo civico del Risorgimento | Istituzione Bologna Musei in collaborazione con Bologna Servizi Cimiteriali e tante realtà associative, per favorire la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale racchiuso nel complesso monumentale.

Per visionare il programma 24 ottobre - 2 novembre cliccare qui

In un frangente storico di particolare criticità e sofferenza per l'intero comparto della cultura e dello spettacolo a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, è un bilancio pienamente soddisfacente e positivo quello che emerge da un calendario necessariamente rimodulato e ripensato, sia nell'articolazione della programmazione sia nelle modalità di fruizione. Un risultato reso possibile in primo luogo dalla capacità flessibile e reattiva dimostrata dagli organizzatori e dalle associazioni e soggetti del terzo settore, le cui proposte artistico-culturali sono state selezionate tramite avviso pubblico, di adeguarsi alle misure disposte per il contenimento della pandemia, che - è sempre bene ribadirlo date le difficili circostanze sfidanti - non va mai data per scontata. La riapertura dei Cimiteri di Bologna è stata consentita lo scorso 13 giugno, con disposizioni di accesso modificate in base all'Ordinanza PG 231391 del Sindaco di Bologna. Dal 18 giugno al 16 ottobre sono stati circa 2400 i partecipanti prenotati in presenza ai 48 eventi serali - tra spettacoli itineranti, passeggiate tematiche, visite guidate e rappresentazioni teatrali - che hanno trovato uno scenario unico, per suggestione e fascino, nel Cimitero Monumentale della Certosa con la sua spettacolare galleria di monumenti che raccontano la storia della Bologna di Otto e Novecento.

Agli eventi in presenza si è affiancata un'intensa attività online, proposta in particolare attraverso il format della diretta Facebook con il ciclo La Storia #aportechiuse. Vari ospiti, tra i quali artisti e guide protagonisti degli appuntamenti dal vivo della rassegna, si sono alternati sulle pagine di Museo civico del Risorgimento, Associazione Amici della Certosa e Didasco, per raccontare episodi, curiosità e spunti, ogni volta diversi, su vicende e personaggi dell’arte e della storia bolognese intrecciati con la storia del cimitero, oppure per presentare anticipazioni sugli appuntamenti stessi. Sono stati una quarantina i video così realizzati dal 18 giugno scorso, che hanno ottenuto circa 19.000 visualizzazioni totali. Il racconto online proseguirà con tre appuntamenti alla settimana fino al termine della rassegna, fissato al 2 novembre prossimo, per poi passare a due dirette settimanali il lunedì e il martedì.

A partire da lunedì 26 ottobre 2020 tornerà inoltre ad essere disponibile il servizio di accoglienza e orientamento presso l’Info Point storico artistico, rimasto finora chiuso al pubblico per l’emergenza sanitaria. In attesa che possano parteciparvi nuovamente anche i volontari dell'Associazione Amici della Certosa, a garantirne l’apertura saranno i giovani mediatori culturali selezionati e formati nell'ambito di MIA - Musei Inclusivi e Aperti - l'innovativo progetto di Istituzione Bologna Musei finanziato dai Fondi Strutturali europei PON Metro 2014 – 2020 e affidato al raggruppamento d’imprese “Senza Titolo” – Aster – Tecnoscienza - che proprio nei giorni scorsi hanno intrapreso la fase operativa dell'esperienza nei luoghi della cultura. Dal 26 ottobre al 2 novembre 2020 l'Info Point sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Dopo la festività di Ognissanti osserverà il seguente orario: domenica e lunedì chiuso, martedì dalle ore 14.00 alle 17.00, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 12.00, venerdì e sabato dalle 14.00 alle 17.00.

A conferma di quanto il Cimitero della Certosa sia percepito come parte integrante degli itinerari turistici proposti in città, come bene culturale di straordinario interesse in cui si intrecciano storia, arte e memoria, va segnalato con favore anche il graduale trend in recupero delle attività di accompagnamento e mediazione culturale svolta dalle guide turistiche, categoria professionale tra le più colpite dalla crisi che ha investito gli operatori del turismo. In recepimento delle linee guida redatte a livello metropolitano, Bologna Servizi Cimiteriali ha provveduto a elaborare e condividere con l'Istituzione Bologna Musei un protocollo di sicurezza aziendale per la riduzione minima del rischio di contagio, definendo il numero massimo di persone consentito per visite guidate ed eventi itineranti e le capienze massime dei principali spazi all’aperto. Dal 13 giugno al 18 ottobre sono state già 44 le richieste di visite guidate pervenute tramite la procedura di compilazione di apposita modulistica.

Sul fronte della promozione della Certosa a livello nazionale, prosegue in modo proficuo la collaborazione del Museo civico del Risorgimento con il Tavolo Tecnico SE.F.IT. per la valorizzazione storico-artistica dei cimiteri monumentali italiani, composto da un gruppo di associati a UTILITALIA - SE.F.IT. (Servizi Funerari Italiani), fra cui figura Bologna Servizi Cimiteriali, e cui partecipa il museo stesso insieme ai più importanti cimiteri italiani. In occasione della Commemorazione dei Defunti 2020 il Tavolo Tecnico avvierà un nuovo progetto condiviso di promozione turistico-culturale del patrimonio artistico, paesaggistico ed emotivo dei cimiteri che prevede la pubblicazione e la diffusione di un mosaico italiano di video su canali social, siti web e sul portale funerali.org, attraverso il racconto di storie e memorie di alcuni dei più visitati cimiteri italiani associati SE.F.IT. (il Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna, il Cimitero di Staglieno a Genova, il Verano di Roma, il Monumentale di Milano, il Monumentale di Torino, il Cimitero della Villetta di Parma, il Monumentale di Mantova, la Certosa di Ferrara, il Cimitero di Trento e i Cimiteri di Bolzano). I primi video e cortometraggi saranno pubblicati online a fine ottobre con l’obiettivo di proseguire il progetto anche successivamente alla Commemorazione dei Defunti, incrementando così l’attività di promozione e di valorizzazione dei cimiteri non solo in Italia ma anche in Europa e nel mondo.