Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Rassegne in corso / #Novecento - i musicisti raccontano i musicisti

#Novecento

#novecento è la rassegna annuale di narrazioni musicali in cui i musicisti in prima persona raccontano la loro arte, ispirati dagli anniversari musicali dell’anno, in un viaggio alla scoperta della musica del secolo appena trascorso.

Si parte dal nuovo progetto firmato dal sovversivo ensemble Soqquadro Italiano con uno Schubert in versione riveduta e corretta, che apre il ciclo ultimamusica - contemporanea di un altro secolo, che avrà come focus principale la storia del violoncello in omaggio al grande Mstislav Rostropovich, uno degli artisti-simbolo nella storia europea del secondo Novecento, indimenticabile nel suo assolo nel 1989 davanti al muro di Berlino che crollava e -fatto forse non a tutti noto- molto legato alla città di Bologna e al Museo della musica, di cui tenne a battesimo la sala eventi nel 2004.
In programma anche la proiezione del film Sibelius del finlandese Timo Koivusalo, preceduta dalla presentazione ufficiale della Sibelius Society Italia e dalla visione di un inedito documentario di 6 minuti girato fra il 1927 e il 1945, in cui compare Jean Sibelius nella sua casa di Ainola.

Il mese di ottobre è invece dedicato alla novità di questa edizione: Rock Insight, quattro incontri con il critico musicale, presentatore radiofonico e musicista Valerio Corzani che mettono in fila - per affinità o antitesi - una serie di temi nevralgici dell’immaginario e della storia del rock: la psichedelia, l’utilizzo dell’elettronica, l’esotismo e il carisma scenico.
Un percorso sorprendente che sovrappone escursioni cronologiche, analisi musicologiche, accenni alla tecnica strumentale e a quella produttiva. Il tutto mantenendo ben saldo lo zoom sul profilo dei musicisti e sul tema che li lega ed esplorando traiettorie che riportano puntualmente gli astanti ad una serie di anniversari. Nel settimo anno degli ultimi quattro decenni del secolo scorso - 1967, 1977, 1987, 1997 – succedevano infatti cose molto importanti che hanno segnato, illuminato e fatto deflagrare la storia del rock.

Infine, a novembre ritorna Jazz Insight: cinque protagonisti della musica americana e africano-americana raccontati dall’interno, vale a dire dalla prospettiva di un musicista jazz Emiliano Pintori in compagnia del pianoforte e dei suoi “ospiti”.
Inserito anche nella programmazione del Bologna Jazz Festival, l'excursus di Emiliano Pintori partirà il 4 novembre alla scoperta di Dizzy Gillespie, considerato il volto sorridente e istrionico del be-bop, per poi entrare nel mondo suggestivo ed enigmatico di Thelonious Monk “il Gran Sacerdote del be-bop”, per entrambi a cento anni dalla nascita.
Seguirà un altro centenario, questa volta dedicato non ad un personaggio, ma ad un particolare evento: il 26 febbraio 1917, in modo quasi fortuito, un gruppo di musicisti capitanati dall’italo americano Nick LaRocca, l’Original Dixie Jass Band, incide per la Victor Livery Stable Blues, che diventerà nota come la prima incisione discografica della storia del Jazz. Ma si scoprirà come ci siano stati molto più di cento anni di jazz in un viaggio più ampio e a ritroso alle origini di un universo musicale così poco etichettatile come databile.
L’appuntamento del 25 Novembre invece è per la prima volta dedicato ad un batterista, il grande Maxwell Lemuel “Max” Roach a dieci anni dalla scomparsa: figura chiave nell’evoluzione del linguaggio del suo strumento, protagonista delle maggiori incisioni del be-bop, leader di alcune delle formazioni di maggiore successo negli anni ’50. Il ciclo di incontri si concluderà il 2 Dicembre con un protagonista assoluto della musica afro-americana tout court il leggendario Otis Redding, la voce del Soul per eccellenza.

L'Istituzione Bologna Musei è sostenuta da Fondazione Del Monte e Fondazione CARISBO.


Biglietti:

€ 6,00

€ 5,00 [Card Musei Metropolitani Bologna, studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni]

NB: gli eventi del 30 settembre e del 3 e 9 dicembre sono ad ingresso gratuito


Prenotazioni on line

L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti

Da venerdì 15 settembre e fino alle ore 12 del giorno dell'evento è possibile prenotare i biglietti on line (con pagamento il giorno dell’evento): entra qui sotto nella pagina dell'evento che hai scelto e troverai in fondo il link per la prenotazione.
[NB: se il link non compare o non è attivo, aggiorna la pagina]

La prenotazione è valida fino a 15 minuti prima dell’inizio dell’evento, orario oltre il quale i biglietti non ritirati saranno rimessi in vendita.
In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì al venerdì ore 10>16).

Cartolina programma #novecento 2017 [.pdf]

Dal 23 Settembre al 9 Dicembre 2017

Eventi

14 risultati in 3 pagine 123

€ 6,00 intero
€ 5,00 ridotto (possessori Card Musei Metropolitani Bologna, studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni)

14 risultati in 3 pagine 123