Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Delicious Orchestra

Musica

Delicious Orchestra

Delicious Orchestra
Barbara Piperno flauta e voce
Marco Ruviaro chitarra classica a 7 corde
Tim Trevor-Briscoe clarinetto e clarinetto basso

Il viaggio di (s)Nodi continua in Italia, proprio in Romagna, con la Delicious Orchestra, che si propone un obiettivo molto ambizioso: recuperare il Liscio romagnolo per ridare linfa alle proprie radici, anche quando, come nel caso dei tre musicisti, si innestano non solo in Italia, ma anche nella storia di altri paesi quali il Brasile e l’Inghilterra.
Ispirati dalla storia dello Choro, la musica popolare strumentale brasiliana, che gode tuttora di una scena musicale molto attiva, innovativa e ricca di creatività, la Delicious Orchestra lancia una sfida alle nuove generazioni di musicisti: interpretare, ricercare, arrangiare, scrivere, suonare liscio adattandolo al contesto attuale, dandogli la possibilità di trovare e dare nuova ispirazione.

Barbara Piperno, classe 1980, si avvicina alla musica a 5 anni grazie al maestro Raffaele Bersani e nel ’96 si diploma in flauto traverso presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro, sotto la guida del professor Fiorenzo di Tommaso. Parallelamente all’attività concertistica come musicista di formazione classica, inizia a sperimentare
altri generi musicali e scopre la voce come ulteriore strumento per esprimersi. Molteplici e svariate collaborazioni le permettono di esibirsi in Italia e all’estero e di partecipare alla registrazione di diversi dischi. Nel 2009 si rinforza il sodaliziomusicale con la violinista Angela Benelli e l’arpista Elisabetta Rossi, da cui nasce il trio Ban Ensemble. Nel 2011 inizia ad approfondire la musica popolare brasiliana, MPB e in particolare il genere Choro: un viaggio di ricerca e studio in continua evoluzione che la porterà in Brasile nel 2012. Appena tornata in Italia registra il suo primo CD di Choro con il progetto Choro de Rua, insieme al chitarrista 7 corde e mandolinista brasiliano Marco Ruviaro e al fisarmonicista Paolo Papalini. A febbraio del 2013 registra il primo cd del quintetto Circolo Odeòn il quale, oltre alla letteratura dello Choro, affronta una rilettura di alcuni brani d’autore del liscio romagnolo e della Filuzzi bolognese. A marzo del 2013 registra il secondo CD del progetto Choro de Rua, dal titolo Aeroplanando, in duo con Marco Ruviaro. Sempre nel 2013 inizia a collaborare con il pianista e compositore Giovanni Guaccero e Marco Ruviaro ad un progetto di composizioni inedite di impronta choristica, che nel 2015 confluirà nella registrazione di un CD dal titolo “A roda dos planetas errantes”.

Marco Ruviaro ha iniziato a studiare musica all’età di 11 anni nella nativa São Paulo. Autodidatta in mandolino e laureato in chitarra classica presso la Universidade Estadual Paulista (UNESP). Ha studiato chitarra con Paolo Porto Alegre, Sidney Molina, Giacomo Bartoloni e Luciano Lima. È docente di chitarra e di mandolino.
Ha numerosi progetti musicali in diversi paesi: Dúo Baguá (Spagna), New York Choro Duo (Stati Uniti), Regional de Paris (Francia), Circolo Odeòn, Trio Desvairada e Choro de Rua (Italia). Nel 2014 è uscito “Acabou o sossego…“, il suo sesto album, però il primo CD solo con composizioni sue. Ospite di numerose rassegne
internazionali di Choro, è considerato un virtuoso esponente di questo genere musicale.

Tim Trevor-Briscoe clarinettista, sassofonista e compositore londinese, ormai da anni vive a Bologna. Partecipa a numerosi progetti con diverse pubblicazioni discografiche e gode di vari riconoscimenti sia come musicista che compositore. Spazia agilmente tra i generi più vari e il suo approccio alla musica rimane sempre centrato su una ricerca autentica, evolvendo in continuazione, attratto da nuovi territori che possano offrire un terreno espressivo fresco. Dal 2010 lavora nel gruppo di musicoterapeuti professionisti di MusicSpace Italy e insegna presso l'Università di Bologna.

Quando

31 Luglio 2018
ore 21

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel. 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 10,00 / € 8,00
fino a esaurimento posti

Prenota il tuo biglietto:
fino alle ore 12.00 del giorno del concerto è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) da questo link [https://goo.gl/jaoeFA].
La prenotazione è valida fino alle ore 20.45 del giorno del concerto, orario oltre il quale i biglietti non ritirati saranno rimessi in vendita.

Rassegna

(s)Nodi: dove le musiche si incrociano 2018

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna