Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Atse Tewodros Project

Musica

Atse Tewodros Project

Atse Tewodros Project
Endris Hassan, masinqo (violino monocordo)
Antheneh Teklemariam, kirar (lira etiopica)
Mesale Legesse, kebero (batteria tradizionale etiopica)
Fabrizio Puglisi, pianoforte
Tommaso Ruggero, percussioni e batteria
Camilla Missio, basso
Gabriella Ghermandi, voce

Atse Tewodros Project è un progetto della scrittrice, performer e cantante italo-etiope Gabriella Ghermandi che mette in dialogo musicisti etiopi di tradizione e musicisti italiani su memoria storica, futuro comune, convivenza e migrazione. Una varietà di brani da ascoltare e da ballare legati alle tradizioni delle diverse etnie etiopiche, ibridati da suoni moderni influenzati dalla ricerca jazz e world music.
Il progetto prende il nome da uno dei più amati Imperatori della storia d'Etiopia, Atse Tewodros, che regnò nel 1850: il primo non appartenente alla casa imperiale d'Etiopia, ma capace di arrivare al trono grazie alla sua volontà e al suo carisma. Fu l'Imperatore che modernizzò l'Etiopia, pur rispettando le tradizioni, ed è questo il messaggio del progetto musicale: ogni uomo ha il diritto di sognare e realizzare se stesso, a prescindere dal luogo in cui nasce e dalle condizioni economiche della sua famiglia.


Gabriella Ghermandi
, leader e creatrice di Atse Tewodros project, nato dal desiderio di creare uno spazio artistico di incontro tra musicisti italiani ed etiopi, con il sostegno e la collaborazione del compositore Aklilu Zewdy e del Professore Berhanu Gezaw.

Fabrizio Puglisi, uno dei pianisti italiani maggiormente considerato dalla scena internazionale, con un grosso interesse per la connessione tra musica e trance. Ama la sperimentazione e i linguaggi artistitici che hanno l’ardire di sconfinare nei territori della tradizione, sopratutto del Mediterraneo e africana. Ha lavorato con importanti musicisti come Lester Bowie, Don Moye, John Zorn, Steve Lacy, Don Byron, William Parker, Enrico Rava, George Russell, Michel Godard, Roy Paci, Italian Instabile Orchestra, Alfio Antico.

Misale Legesse, uno dei migliori suonatori di batteria tradizionale etiope, spina dorsale di Atse Tewodros Project. Ha suonato con The EX, Addis Acustic Project, EthioColor, Damaske. Ha suonato nei contesti europei più prestigiosi e nei festival di World Music più apprezzati come Rosenkild Festival e altri.

Endris Hassan, da 15 anni sulla scena etiope e internazionale, sa avventurarsi oltre la tradizione per mescolarsi alla musica jazz. Uno dei fondatori del gruppo Ethiocolor, ha suonato con il pianista della Real World Samuel Yrga, con Paolo Angeli, Imperial Tiger Orchestra, Mulatu Astatke.

Antheneh Teklemariam, suonatore di lira etiope, è arrangiatore e compositore, vanta esperienze musicali con vari artisti sia europei che africani, membro del gruppo Ethiocolor.

Camilla Missio ha suonato in Italia e nel mondo con tanti artisti itialiani come Massimo Ranieri, Andrea Mingardi, Paola Turci, Ricky Portera. Una delle fondatrici del gruppo femminile “Lady Zeppelin”. Ha suonato per l’Orchestra della Rai. Si è unita ad Atse Tewodros Project nel 2015.

Tommy Ruggero si è innamorato delle percussioni e della batteria sin da bambino. Ha studiato batteria a New York City e percussioni della tradizione dell’Africa dell’Ovest in Senegal e Mali and Burkina Faso. Lavora come batterista in vari contesti. Si è unito ad Atse Tewodros Project nel 2015.

 

Prenota il tuo biglietto:
a partire dal 12 luglio e fino alle ore 12.00 del giorno del concerto è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) da questo link [http://bit.ly/2v7aEJ9
La prenotazione sarà valida fino alle ore 20.45 del giorno del concerto, orario oltre il quale i biglietti non ritirati saranno rimessi in vendita.
In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (attivo dal mercoledì al venerdì ore 10>16).

Quando

18 Luglio 2017
ore 21

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel. 051 2757711
fax 051 2757728
email

Biglietti:
€ 10,00 | intero
€ 8,00 | ridotto
L'ingresso è consentito fino ad esaurimento posti
Rassegna

(s)Nodi: dove le musiche si incrociano 2017

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna

Documenti