Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / DIVA | il mito della primadonna

Musica

DIVA | il mito della primadonna

Continua ad amarmi!: Giuseppina Strepponi

con Ginevra Schiassi (soprano), Stefano Malferrari (pianoforte)

Giuseppina Strepponi, soprano conosciuta per essere stata la seconda moglie di Giuseppe Verdi nonché sua grande amica, confidente e consigliera, avendone curato per molto tempo gli affari. I suoi carteggi sono stati tra i documenti più importanti per ricostruire la biografia verdiana.

Studiò canto come soprano e pianoforte al Conservatorio di Milano ove sul finire dell'anno 1834 ottenne il primo premio per il bel canto. Successivamente cantò per alcuni anni sia in Italia settentrionale, che in Austria. Debuttò ad Adria nel dicembre 1834 in Chiara di Rosembergh di Luigi Ricci. Ottenne il primo trionfo al Teatro Grande di Trieste nel 1835 in Matilde di Shabran di Gioachino Rossini.

Giuseppina Strepponi mantenne la sua popolarità anche negli anni '40 dell'Ottocento recitando come protagonista nell'opera Adelia di Donizetti nel 1841 al Teatro Apollo di Roma, ruolo appositamente scritto dal compositore per lei. Contemporaneamente la Strepponi iniziò a frequentare assiduamente Giuseppe Verdi (da poco rimasto vedovo della prima moglie, Margherita Barezzi) interpretando alcune delle sue opere più famose. Ella fu Abigaille alla première del Nabucco di Verdi alla La Scala nel 1842. Riprese poi il ruolo di Abigaille in molti altri teatri italiani nell'anno successivo, tra cui nelle celebri esibizioni al Teatro Regio di Parma ed al Teatro Comunale di Bologna.

Attorno al 1844, la Strepponi iniziò ad avere significativi problemi vocali, in gran parte dovuti al lavoro senza sosta che ella praticava come cantante per mantenere la madre ed i figli avuti dalle diverse relazioni amorose del suo passato, disagi che culminarono in una disastrosa stagione musicale a Palermo nel 1845 ove venne più volte fischiata. La sua voce non si riprese mai più ed iniziò ad apparire sporadicamente in alcune opere sino al suo definitivo ritiro dalle scene nel febbraio del 1846.

Ginevra Schiassi ha iniziato gli studi musicali presso il Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna diplomandosi in Flauto con il M° Giorgio Zagnoni. Ha iniziato lo studio del Canto sotto la guida della Prof.ssa Clotilde Ronchi proseguendo con il M° Garbis Boyadjian al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara, presso cui si è diplomata. Si è poi perfezionata con il Mezzosoprano Cristina Guarino, con il M° Claudio Desderi e il Soprano Beatrice Bianco. Soprano lirico, si dedica sia al repertorio lirico che a quello cameristico. Ha vinto il II Premio nella Terza Edizione del Concorso Lirico Internazionale “Giulio Neri” (Siena) nella sezione Musica Vocale da Camera; finalista e vincitrice del Premio “Seghizzi” nella XIII Edizione del Concorso Internazionale di Canto Solistico “Seghizzi”; vincitrice della VI Edizione del “Festival delle Arti” (Bologna). Nel 2008 ha debuttato presso il Teatro Comunale di Bologna nel ruolo di Aristea ne “L’Olimpiade” di Leonardo Leo diretta da Alessandro D’Agostini ed è stata impegnata nella I esecuzione assoluta del Concerto per pianoforte, soprano e orchestra di Marco Biscarini presso il Teatro “Santa Isabel” di Recife, con l’Orchestra Sinfonica di Recife diretta da Osman Gioia.

Stefano Malferrari ha studiato al Conservatorio G.B.Martini di Bologna e si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio G. Rossini di Pesaro, sotto la guida di Franco Scala. Successivamente, si è perfezionato con il pianista Jörg Demus. Classificatosi tra i vincitori di alcuni concorsi internazionali (Enna, Senigallia), ha tenuto concerti sia come solista che con orchestra (Orchestra Sinfonica della RadioTelevisione di Varsavia, Orchestra Sinfonica di Recife, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Accademia Bizantina), in formazioni da camera e in ensemble di musica contemporanea, per importanti associazioni e prestigiose sale da concerto italiane: Milano - Sala Verdi, Roma - Accademia Filarmonica, Firenze - Teatro Comunale, Bologna - Teatro Comunale. Ha tenuto concerti anche in Europa (Svizzera, Francia, Germania, Svezia, Croazia, Islanda, Norvegia) e Centro-Sud America (Messico, Perù, Colombia, Brasile). Ha partecipato a diversi festival internazionali: Rossini Opera Festival di Pesaro, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Maggio Musicale Fiorentino, MilanoMusica, Settembre Musica di Torino, Festival Internazionale di Bergen.

 

dalle ore 16.30 Afternoon Tea Room a cura di Giardino delle Camelie con il celebra-Té: CHA THAÏ BOPF. Tè nero tailandese in purezza

 

Quando

28 Marzo 2015
ore 17.15

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
email

€ 4.00
Rassegna

Nell'anno di ... i musicisti raccontano i musicisti 2015_1

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna