Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Panaemiliana

  • >
Musica

Panaemiliana

Panaemiliana

Davide Angelica e Paolo Prosperini chitarra
Manuel Franco e Danilo Mineo percussioni
Filippo Cassanelli contrabbasso

I Panaemiliana nascono nell’autunno del 2017 dall’incontro dei chitarristi Davide Angelica e Paolo Prosperini, i quali, anche se stilisticamente molto diversi, entrano subito in sintonia proprio per la loro complementarietà.
La formazione si consolida poco dopo con l’arrivo di Manuel Franco alle percussioni e Filippo Cassanelli al contrabbasso e nel 2018 il gruppo si allarga ulteriormente con l’arrivo di Danilo Mineo alle percussioni.
Il nome rende omaggio alla celebre Panamericana, la strada che attraversa l’intero continente americano collegando l’Alaska con l’Argentina. E allo stesso modo la band prende spunto dalle più svariate tradizioni musicali accostando con disinvoltura il son cubano al valzer musette, il jazz alla musica folk italiana ed europea, in uno show latin-jazz-folk raffinato e al tempo stesso travolgente.

video gallery

Davide Angelica - nato a Catania nel 1992, laureato con 110 e lode in Chitarra Jazz al conservatorio G.B.Martini di Bologna, chitarrista eclettico e compositore, attivo sulla scena bolognese dal 2011, opera nell’ambito della black music: jazz, funk, afro.
Nel 2014 con il progetto originale Zurbaran, ha vinto il premio C.Bettinardi Nuovi talenti del jazz italiano e nello stesso anno si è classificato primo al premio Massimo Mutti (Bologna jazz festival) ottenendo una borsa di studio per i seminari di Siena Jazz
Ha collaborato con: Mop Mop, Kalifa Kone, Roy Paci, Pasquale Mirra, Jimmy Villotti, Greg Burk, Fabio Testoni aka Dandy Bestia, Tower Jazz Composers Orchestra, Guglielmo Pagnozzi, Dj Lugi, Katzuma aka Deda, Nico Menci, Fabrizio Puglisi, Carlo Atti e altri.

Paolo Prosperini - nato a Bologna nel 1989, intraprende lo studio della chitarra all’età di 16 anni da autodidatta avvicinandosi fin da subito allo stile jazz manouche. Negli anni collabora con alcuni dei più influenti artisti della scena internazionale e parallelamente nutre una passione per la musica afrocubana che lo porta ad entrare in contatto con diversi artisti africani, sia in Europa che in Africa occidentale. Tra le sue collaborazioni artistiche figurano Sidiki Camara, Sébastien Giniaux, Djelimady Tounkarà, Adrien Moignard, Gonzalo Bergara, Giacomo Smith, Minor Swing Quintet, Adama Biloru, Wa Fowe, Il Volo, Tolobo Quartet, Fabrizio Bosso, Jacob Jung.

Filippo Cassanelli - nato a Bologna nel 1992, diplomato con il massimo dei voti in Contrabbasso Jazz al Conservatorio di Rovigo dove ha studiato con Stefano Senni, Marco Tamburini e Massimo Morganti. Ha collaborato e collabora con artisti importanti del panorama italiano come Jimmy Villotti, Carlo Atti, Guglielmo Pagnozzi, Giancarlo Bianchetti. Attivo in numerosi altri progetti di vari generali musicali, dal jazz all’afrocubano, dal funky all’avant-garde.

Manuel Franco - nato a Vibo Valentia nel 1980, inizia suonare all’età di 17 anni ed esordisce nel 2002 con il gruppo Rosaluna.
Ha studiato batteria e percussioni con Vittorio Naso, Pierpaolo de Gregori, Francesco Rossi, Lele Barbieri e Sourakhata Dioubate e ha all’attivo numerose collaborazioni, tra cui: Parto Delle Nuvole Pesanti, Fabio Curto, The Sàsizz Trio, Flamnquevive.
Nel 2011 consegue la laurea in percussioni classiche presso il conservatorio Achille Peri di Reggio Emilia.

Danilo Mineo - nato a Modica nel 1977 è un percussionista poliedrico attivo in vari gruppi musicali e produzioni discografiche, tra cui Voodoo Sound Club, Mop Mop, Guantanamo, Fawda, The Mixtapers, Kalifa Kone Ensamble, con cui si è esibito in vari festival internazionali di musica, Europa e Africa. Collabora tra gli altri con: Giancarlo Schiaffini, Carlo Maver, Michele Francesconi, Roberto Freak Antoni, Roy Paci, Gianluca Petrella, Nico Menci, Roberto Bartoli, Giovanni Imparato, Anthony Joseph, Jamal Ouassini, Famoudou Konatè, Hadja Sirè Doumbouya, Billy Nankouma Konatè, Abou Diarra, Ahmed Ag Kaedi, Najib Soudani, con i producers SwamiMillion, Bioshi, Architeq, Katzuma e tanti altri.
In ambito didattico, perfeziona gli studi di strumenti a percussione con Marco Catinaccio e Luca Turolla, e si diploma come national-educator in strumenti a percussione presso l'AMM national school di Milano.
Ha collaborato con Franco Rossi partecipando alla stesura del metodo di batteria “Evoluzione” pubblicato nel 2009 per Carisch Editori e ha realizzato e promosso vari laboratori inerenti alla divulgazione musicale, con il pianista Fabrizio Puglisi e il cantante Reda Zine (African Symphony for Improvisers) e con il sassofonista Guglielmo Pagnozzi. Nel 2012 la casa editrice Carisch pubblica il suo manuale “Autodidatta” metodo completo per percussioni.

Quando

20 Agosto 2019
ore 21

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 10,00 / € 8,00
fino ad esaurimento posti

Prenota il tuo biglietto:
fino alle ore 12.00 del giorno del concerto è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) da questo link [bit.ly/panaemiliana].
La prenotazione è valida fino alle ore 20.45 del giorno del concerto, orario oltre il quale i biglietti non ritirati saranno rimessi in vendita.

Rassegna

(s)Nodi: dove le musiche si incrociano 2019

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna