Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / In itinere - L’amor mi fa cantar: il sacro e il profano nella musica tra Rinascimento e Barocco

  • >
Musica

In itinere - L’amor mi fa cantar: il sacro e il profano nella musica tra Rinascimento e Barocco

L’amor mi fa cantar
Sacro e profano nella musica tra Rinascimento e Barocco

concerto itinerante nelle sale del museo

La Rossignol
Elena Bertuzzi (canto)
Erica Scherl (violino antico)
Francesco Zuvadelli (clavicembalo, organo positivo, ghironda)
Domenico Baronio (liuto, chitarrino)

L'Europa del Rinascimento, così rapidamente cresciuta in termini geografici, culturali e storici, apre le porte alla conoscenza scientifica: non più soltanto Dio al centro dell'universo, ma l'uomo.
Si sviluppa così, soprattutto in Italia e anche grazie alla nascita del mecenatismo, un periodo di straordinaria creatività in cui i capolavori si susseguono in un crescendo affascinante e stupefacente.
La magnificenza si coniuga con la ricercatezza; la voglia di meravigliare, di stupire e la ricerca di un modo di vivere sempre più raffinato inducono le corti ad acquisire precise norme comportamentali: ne deriva un’arte musicale raffinata, elegante, punto di incontro per tutti i musicisti d'Europa.
Il concerto propone un significativo viaggio nel concetto di "amor sacro", ovvero canti del repertorio paraliturgico, e di "amor profano" con canti, musiche e danze propri del divertimento cortigiano, vale a dire musiche destinate alla preghiera ed alla riglessione, all’ascolto ed al divertimento, sia nobile che popolare, in un’epoca in cui la musica si trova a d essere protagonista della evoluzione culturale.

programma

Une jeune fillette - Jehan Chardavoine, Le recueil des plus belles chansons 1576

Antidotum tarantulae - da Athanasius Kircher, Phonurgia nova, 1650

Suite di branles - Thoinot Arbeau, Orchésographie , 1588

Sinfonia - Cristofano Malvezzi, La Pellegrina, 1589

Ballo di Mantova - Anonimo, Fondo S.Barbara Cons. Di Milano, Sec. XVII

Tempus adest floridum - Anonimo, Piae Cantiones, 1582

Folia - Gio Ambrogio Colonna, Intavolatura di chitarra, 1637

Si dolce è il tormento - Claudio Monteverdi, in C. Milanuzzi Quarto scherzo, 1624

La Monarca - Andrea Falconiero, Il primo libro de canzone, 1650

Canzonetta spirituale sopra alla nanna - Tarquinio Merula, Curzio precipitato,1638

Alta Carretta - Livio Lupi, Libro di gagliarde, 1607

Amor ch’attendi - Giulio Caccini, Nuove musiche 1614

Grays Inn - Giovanni Coperario, Masque of the Inner Temple, 1613

Mio ben - Luigi Rossi, Orfeo, Canzon prima, 1647

La volta e Bourrée - Michael Praetorius, Terpsichore, 1612

Homo fugi velut umbra - Anonimo, Canzonette spirituali e morali, c. 1610

La Rossignol è una associazione culturale che si occupa professionalmente di musica e di danza del Rinascimento italiano.
Lo studio delle fonti dirette, le indagini storiche, organologiche ed iconografiche, la particolare attenzione all’aspetto spettacolare del proprio lavoro, hanno portato i componenti del gruppo, sin dal 1987, ad un’intensa attività artistica in Italia e all'estero, in numerosi festival nazionali e internazionali.
All’attivo vi sono collaborazioni con le maggiori emittenti mondiali per consulenze e direzioni artistiche, corsi di formazione e di aggiornamento, realizzazione delle musiche per spettacoli teatrali e di danza antica.

http://larossignol.com

Quando

20 Aprile 2018
ore 18.30

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel. 051 2757711
fax 051 2757728
email

€ 10,00
€ 8,00 | studenti universitari con tesserino, card Musei Metropolitani di Bologna, minori di 18 anni

Prenotazioni on line
fino alle ore 12 del giorno dell'evento (salvo esaurimento anticipato dei posti disponibili) è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell'evento) da questo link [http://bit.ly/2DQA83k]

I biglietti prenotati devono essere ritirati entro 15 minuti dall’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.

In caso di disdetta si prega di annullare tempestivamente la prenotazione inviando una mail a prenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando al n. 051 2757711 (dal martedì alla domenica ore 10>18).

Rassegna

#wunderkammer 2018 - il museo delle meraviglie

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna