Istituzione Bologna Musei

Link alla mappa

COMUNE DI BOLOGNA
Istituzione Bologna Musei

via Don Minzoni 14
40121 Bologna
tel. (+39) 051 6496611
istituzionebolognamusei
@comune.bologna.it

News / Approvato il nuovo piano tariffario dell'Istituzione Bologna Musei - valido da mercoledì 11 febbraio 2015

Martedì 10 febbraio 2015 è stata approvata, con delibera di Giunta, la proposta del Consiglio di Amministrazione dell'Istituzione Bologna Musei per il nuovo piano tariffario.

Di seguito le principali novità, in vigore da mercoledì 11 febbraio 2015:

- Riduzioni, esenzioni, abbonamenti e gratuità ogni prima domenica del mese

Allo scopo di promuovere ed incentivare la conoscenza e la fruizione del patrimonio culturale cittadino presso il pubblico giovanile e scolastico, il nuovo piano tariffario prevede l'estensione della gratuità a tutti gli studenti universitari - a cui prima spettava l'ingresso ridotto - e l'allargamento della fascia di riduzione a tutti i visitatori dai 18 ai 25 anni compiuti.

Per favorire la frequentazione non occasionale dei musei, soprattutto da parte dei cittadini di Bologna e del territorio, l'Istituzione Bologna Musei introduce nel piano tariffario l'abbonamento annuale nominale per l'ingresso illimitato a tutti i musei, al costo di euro 30,00 per l'abbonamento singolo e di euro 55,00 per due abbonamenti acquistati contestualmente.
L'abbonamento sarà attivo a partire dal 1° marzo 2015.

Rimangono inalterate invece le normali tariffe di accesso musei dell'Istituzione e confermate anche le precedenti gratuità rivolte ai visitatori di età inferiore ai 18 anni compiuti e agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado. Confermata anche la riduzione per le persone di età superiore ai 65 anni.

Il nuovo piano tariffario recepisce anche alcune delle recenti disposizioni legislative in materia di accesso ai musei statali, introducendo la gratuità di accesso alle collezioni permanenti ogni prima domenica del mese.
La gratuità è inoltre estesa a tutti i soggetti elencati nel Decreto n. 507 del 11/12/1997 (art. 4 comma 3 lettera a, b, d, e, f, g, h, i), fra i quali docenti e studenti iscritti alle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, di scienze della formazione e alle accademie di belle arti; sono inclusi inoltre gli studenti del Conservatorio e di altri Istituti equiparati.

- I servizi didattici

Nessuna variazione per quanto attiene i servizi didattici, per i quali vengono confermare le tariffe precedentemente definite, contemperando l'esigenza di garantire l'economicità del servizio reso con quella di stimolare la richiesta da parte del pubblico, con una particolare attenzione alle scuole di ogni ordine e grado.

- Altri servizi

Vengono confermate anche le tariffe relative all'affitto degli spazi museali richiesti per eventi privati e per i servizi vari resi su richiesta dell'utenza, come riproduzioni fotografiche, fotocopie etc.
Vengono infine individuate tariffe per nuove tipologie di servizi, quali corsi di formazione per docenti o studenti, lezioni musicali.

- La nuova card che unisce Istituzione Bologna Musei e Genus Bononiae in un unico diffuso percorso espositivo

In occasione della mostra Da Cimabue a Morandi. Felsina Pittrice, promossa da Genus Bononiae. Musei nella Città è stata attivata la speciale card Da Cimabue a Morandi. Percorsi d'arte a Bologna acquistabile al prezzo di 3.00 euro presso la biglietteria della mostra e presso alcune sedi dell'Istituzione - che consente di accedere a tariffa ridotta sia all'esposizione di Palazzo Fava che alle collezioni permanenti e alle mostre temporanee di Museo Civico Medievale, Collezioni Comunali d'Arte, MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi, Museo internazionale e biblioteca della musica e Museo Davia Bargellini, da cui provengono alcune significative opere in mostra a Palazzo Fava.